domenica, 26 maggio 2019

Il mondo interiore
21 novembre 2013

Il mondo interiore

Edizioni Teosofiche Italiane ha ristampato il volume Il mondo interiore che contiene gli scritti teosofici (dal 1918 al 1962) di Roberto Assagioli In occasione della Mostra storico-retrospettiva organizzata dalla Società Teosofica Italiana ad Assisi nel 2002 nell’ambito del Congresso del Centenario dalla sua fondazione (1902-2002), la sezione dedicata alla “Teosofia e lo spirito del tempo” ha fatto emergere in tutto il loro valore e la loro complessità la figura e l’opera di Roberto Assagioli.
E proprio in quelle giornate di Assisi è nata la speranza di un recupero integrale degli scritti teosofici di Assagioli e di un approfondimento in grado di svelare appieno le fonti ispirative e le profonde intuizioni di questo teosofo nato a Venezia nel 1888 e vissuto lungamente a Roma.
Questa speranza è divenuta una realtà grazie all’importante lavoro svolto dal curatore dell’opera, dottor William Esposito, psichiatra, attento studioso di Assagioli e presidente del Gruppo Teosofico di Forlì, porta all’attenzione dei lettori.
Assagioli fu uomo ad un tempo in grado di comprendere profondamente l’impostazione di Jung e di valorizzare il contenuto delle conoscenze teosofiche che Helena Petrovna Blavatsky in primis aveva portato in evidenza alla fine dell’Ottocento.
Ma Assagioli è anche uno scienziato che ha avuto il merito di tradurre principi spirituali in prassi scientifiche accettate dalla comunità internazionale degli studiosi dei processi della mente e proprio in questo suo essere scienziato si intravede un ulteriore ponte che ha visto Assagioli come protagonista e cioè quello di far sì che la conoscenza della psiche possa produrre conoscenze e protocolli utili all’equilibrio, all’armonia ed alla felicità dei singoli esseri umani.
La Società Teosofica Italiana segue dunque con grande simpatia il processo che vede un aumento costante dell’interesse della comunità scientifica nei confronti del pensiero e dell’opera di quest’uomo davvero straordinario.
Vediamo così che i principi spirituali, la conoscenza empirica e la prassi operativa si fondono in Assagioli in maniera armonica.
Il lavoro del dottor William Esposito consente una piena valorizzazione della dimensione “teosofica” di Assagioli, grazie proprio all’integrale recupero dei suoi testi. Ma quella che emerge non è e non vuole essere un’operazione per così dire ideologica di omologazione culturale, bensì una valorizzazione di uno tra gli aspetti fondamentali della personalità assagioliana, eccezionale proprio per la sua capacità di “mettere in relazione” i diversi aspetti della conoscenza e della cultura.

Società Teosofica Italiana
Ente Morale senza fine di lucro
Edizioni Teosofiche Italiane
Viale Q. Sella 83/E, Vicenza.
C.F. 80022260329, P.IVA 03996630244 ©2004-2016

Tutela della privacy
E-mail: eti@teosofica.org