martedì, 23 luglio 2019

Sul vivere e sul morire

J. Krishnamurti

dim. 150x210 mm.
Pag. 152
ISBN-978-88-340-1273-9

Sul vivere e sul morire

"La morte dev'essere qualcosa di straordinario, proprio come la vita. ... Qiomdi per capire la morte dobbiamo capire la vita nella sua globalità, e non accontentarci di vivere un suo frammento, come fa la maggior parte di noi. E' proprio nel comprendere la vita che comprendiamo la morte, perchè non sono separate" (Londra, 12 giugno 1962)

Jiddu Krishnamurti
Nato nel 1895 nel sud dell’India, a Madanapalle, da una famiglia di bramini di modeste condizioni economiche viene educato in ambito teosofico. Ritenuto da Annie Besant, allora presidente mondiale della Società Teosofica e da C.W. Leadbeater un maestro spirituale di grande valore, declina con il suo celebre discorso di Ommen del 1929 l’autorità di cui è stato insignito e che non aveva mai accettato, per incoraggiare invece la libertà spirituale e la comprensione di sé da parte di ciascuno.
Conferenziere di grande livello e autore di numerose opere continua, con grande coerenza, la sua azione fino alla morte avvenuta ad Ojai, in California, il 17 febbraio 1986.
J. Krishnamurti - Sul vivere e sul morire€ 13,50

(prezzi IVA inclusa)

Società Teosofica Italiana
Ente Morale senza fine di lucro
Edizioni Teosofiche Italiane
Viale Q. Sella 83/E, Vicenza.
C.F. 80022260329, P.IVA 03996630244 ©2004-2016

Tutela della privacy
E-mail: eti@teosofica.org